DEVOLVERE IL 2X1000 ALLA FERSACO

CON IL TUO 2x1000 CONTRIBUIAMO ALLA CRESCITA DEI CORI DELLA SARDEGNA.
Firma anche tu!

È semplice e gratuito, ma fondamentale: è sufficiente la tua firma e il nostro codice fiscale 00879480911

La dichiarazione dei redditi è una grande occasione per sostenere la Fersaco, che da oltre 30 anni si propone di favorire la crescita e la consapevolezza delle competenze tecnico-musicali dei Direttori e dei Cantori delle Associazioni aderenti, attraverso seminari di studio, corsi di aggiornamento, corsi di didattica, convegni, destinati - in forme differenziate - sia ai Direttori, sia ai Cantori e sviluppare, incrementare e coordinare l’animazione e l’educazione musicale nel contesto socio-culturale sardo, si pone come punto di riferimento per la risoluzione delle problematiche che si presentano nel corso dell’attività di un coro e, sin dalla sua costituzione, riunisce e rappresenta i cori della Sardegna presso la Feniarco, la Federazione nazionale.

Quest’anno, per il tuo 2×1000, scegli la Fersaco e contribuisci a sostenere le sue attività a favore dei cori della Sardegna.

Come fare per destinare il 2×1000 alla Fersaco?

Nel tuo modello per la dichiarazione dei redditi (CU, 730 o Modello Redditi Persone Fisiche):

  • Cerca lo spazio “SCELTA PER LA DESTINAZIONE DEL DUE PER MILLE DELL’IRPEF”, scegli il riquadro “Associazione Culturale”; firma e inserisci il nostro codice fiscale: 00879480911


2x1000_Fersaco_2.jpg

La risposta alle tue domande: 

Che cosa è il 2×1000

  • Il 2×1000 è la quota dell’Irpef (Imposta sul reddito delle persone fisiche) che si può destinare, al momento della dichiarazione dei redditi, a favore di associazioni culturali come la Fersaco. Il 2×1000 è stato reintrodotto quest’anno dopo un periodo di assenza, proprio al fine di sostenere le associazioni culturali in un momento così difficile, a causa della pandemia.
    Se non si indica nessuna preferenza tali quote rimarranno allo Stato.
Se scelgo di devolvere il 2×1000 alla Fersaco, posso devolvere il 5×1000 ad un altro beneficiario?
  • Sì, è possibile devolvere il 2×1000 alla Fersaco e il 5x1000 ad un altro beneficiario inserito nelle liste riconosciute per ricevere tali contributi. Si tratta di scelte NON alternative e indipendenti pertanto possono essere tutte espresse. Sono scelte che non determinano in alcun modo maggiori imposte dovute.
Se devolvo il 2×1000 posso destinare anche l’8×1000?
  • Sì. Devolvere il 2×1000 non esclude di poter esprimere una preferenza anche per l’8×1000 (dedicato alle confessioni religiose). Si tratta di scelte NON alternative e indipendenti pertanto possono essere tutte espresse. Sono scelte che non determinano in alcun modo maggiori imposte dovute.
Se firmo per devolvere il 2×1000 alla Fersaco, posso anche destinare il 2×1000 a favore di un partito politico?
  • Sì. Devolvere il 2×1000 alle associazioni culturali non esclude di poter esprimere una preferenza anche per il 2×1000 a favore dei partiti politici. Si tratta di scelte NON alternative e indipendenti pertanto possono essere tutte espresse. Sono scelte che non determinano in alcun modo maggiori imposte dovute.
Devolvere il 2×1000 ha un costo aggiuntivo per il contribuente?
  • No, non costa nulla perché il 2×1000 costituisce una parte dell’Irpef a cui lo Stato rinuncia in favore di associazioni culturali. Se il contribuente non esprime nessuna preferenza, questa quota è devoluta automaticamente allo Stato.
Cosa succede se non indico il codice fiscale?
  • Se non viene specificato il codice fiscale, la cifra non verrà attribuita alla Fersaco, ma sarà ripartita proporzionalmente sulla base del numero di preferenze ricevute dalle varie associazioni appartenenti alla stessa categoria.
Non presento la dichiarazione. Posso ugualmente destinare il 2×1000 alla Fersaco?
  • Sì. Anche chi non è tenuto a presentare la dichiarazione dei redditi, può scegliere di devolvere il 2×1000 alla Fersaco. È sufficiente compilare la scheda con la scelta del 2×1000 contenuta nella CU (Certificazione Unica) e consegnarla allo sportello di un ufficio postale o di un CAF. La scheda va presentata entro il 30 novembre 2021, in busta chiusa con la scritta “Scelta per la destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’Irpef”, insieme a cognome, nome e al proprio codice fiscale. Il servizio è gratuito.
Quali sono le scadenze per presentare la dichiarazione dei redditi?
  • Il termine per la consegna del 730 è il 30 settembre 2021. La scadenza vale sia per chi presenta il 730 ordinario al sostituto d’imposta sia per chi presenta il 730 precompilato oppure ordinario al CAF o al commercialista.
    Il termine per la consegna del Modello redditi persone fisiche (ex Unico) è il 30 novembre 2021.
Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più . Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.