Il canto a Tenore: la musica sarda patrimonio dell’umanità

25 Febbraio 2021 - ore 20.30

Webinar su piattaforma Zoom

Nel 2005 il canto a tenore è stato riconosciuto dall’Unesco come patrimonio immateriale dell’umanità. Definito come il canto dei pastori, il canto della solitudine, il canto che imita il suono degli animali. Questa straordinaria forma di polifonia vocale ha consentito a generazioni di sardi di esprimere le proprie emozioni, cantare l’amore, animare le danze rituali e affermare il proprio senso di appartenenza. Accompagnati da Marco Lutzu, docente di etnomusicologia all’università di Cagliari, nel corso del webinar faremo un viaggio alla scoperta di questo affascinante mondo musicale ripercorrendone la storia, le peculiarità tecniche e il suo valore sociale. Ospite d’eccezione sarà inoltre Daniele Cossellu, decano dei cantori a tenore e fondatore dello storico quartetto Tenores di Bitti Remunnu ‘e locu. Classe 1934, Tziu Tanielle, forte di una esperienza lunga una vita, ci racconterà del suo cantare in giro per il mondo.

Moderatore: Alessandro Catte

Il canto a tenore
Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più . Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.